A scuola di … volontariato nella Spataro IC1 di Vasto: la quarta D conosce la clownterapia della Ricoclaun

62936a3f-7f59-4b44-98e9-701ea8b7b177

62936a3f-7f59-4b44-98e9-701ea8b7b177Un momento veramente speciale hanno vissuto il 14.1.2020 gli alunni della classe quarta D della scuola primaria Spataro dell’Istituto Comprensivo n.1 di Vasto. Durante l’ora di religione hanno parlato di volontariato e di clownterapia con la presenza dei clown Ricoclaun. L’attività è stata organizzata dall’insegnante Federica D’Adamo, con la collaborazione delle docenti Teresa Ottaviano e Carla Izzi, per far conoscere il volontariato e promuovere la cittadinanza attiva e consapevole, nell’ambito del progetto Erasmus «Dynamic Citizens of Europe» 2018-2020.

cd70ef1a-3b73-4db9-a2a3-ccb5d3efd02dDall’esigenza di ampliare ulteriormente le esperienze di educazione alla cittadinanza, e offrire agli alunni occasioni di crescita e maturazione della loro identità personale e civile, si sono voluti approfondire i “valori” del volontariato, quali: la solidarietà, la gratuità, la responsabilità, l’impegno e offrire spunti educativi e formativi agli studenti nella direzione di una cittadinanza sempre più attiva e consapevole, mediante l’incontro con l’associazione o.d.v. Ricoclaun, con la presenza del Presidente Rosaria Spagnuolo e della volontaria clown Sara Carlucci.

0ce1f9fe-9531-46a4-ba67-8d78e3fdd687E’ stata una lezione sicuramente insolita, i bambini sono rimasti meravigliati dalla presenza colorata dei clown, e soprattutto dalla loro testimonianza. C’è stata una vera e propria intervista per comprendere meglio il significato di volontariato, del donare il proprio tempo per gli altri, di dedicarsi a chi soffre. E’ stato approfondito il significato di clownterapia, una terapia positiva per affrontare la degenza in ospedale e la malattia con spirito positivo e di come ridere, sorridere, avere buonumore diventi importante per il percorso di cura, in quanto produce un miglioramento del clima nel quale si affrontano le terapie.

I ragazzi hanno capito come fare il bene, sia in fondo il senso del volontariato in generale, e il sorriso che si regala fa bene agli altri, e nello stesso tempo fa bene ai volontari che lo donano.