150 uova di Pasqua in dono al personale sanitario dell’ospedale dalla Ricoclaun. Anche un’idea di clownterapia da condividere con tutti sui social

4

4Donazione davvero originale stamani all’ospedale “San Pio” di Vasto da parte dell’associazione di clownterapia Ricoclaun: ben 150 uova di cioccolato, offerte simbolicamente al direttore sanitario Dr.ssa Francesca Tana ma destinati a tutto il personale sanitario dell’ospedale che, come nel resto d’Italia, si sta distinguendo per dedizione, professionalità, altruismo e…coraggio in questa dura sfida che è il covid-19.
Proprio per sottolineare l’importanza della loro attività e del loro spirito di sacrificio, le 150 uova sono state accompagnate dalla seguente lettera scritta dai volontari Ricoclaun: “ In questi momenti così difficili per tutti, il nostro pensiero è per tutti voi, quanti bei momenti abbiamo passato insieme nelle corsie dell’ospedale.
3Ci dispiace immensamente non poter essere presenti con la nostra clownterapia colorata a farvi gli auguri di Buona Pasqua personalmente. Abbiamo pensato di farvi un piccolissimo dono, le uova di Pasqua Ricoclaun, per donarvi un’istante di dolcezza e per ringraziarvi di cuore per il vostro importantissimo impegno, per essere in prima linea per curare e proteggere. Siete i nostri Eroi.
Un abbraccio virtuale ma forte carico dei nostri sorrisi.”
“Questo gesto” ci dice la presidente della Ricoclaun Rosaria Spagnuolo “oltre ad omaggiare il personale sanitario, vuole anche sottolineare il legame speciale che da sempre lega la nostra associazione Ricoclaun e gli operatori dell’ospedale di Vasto, spesso nostri divertiti “complici” di gags, balli, barzellette e momenti di spensieratezza lungo i bianchi corridoi e nelle stanze del nosocomio, aiutandoci attivamente e con grande efficacia nella nostra missione di clownterapia, cioé di portare momenti di divertimento o almeno serenità lì dove meno che altrove sarebbe possibile immaginarli: nella malattia e nella solitudine.”
In questi giorni di quarantena e di clausura forzata, nonché di timori per il nostro presente e immediato futuro, siamo tutti portati a chiuderci in noi stessi, ad abbatterci, a lamentarci e, in generale, a soffrire: la clownterapia è forse allora la miglior medicina per vincere questa negativa condizione in quanto, come è scientificamente dimostrato anche dalla medicina ufficiale, il buon umore incide direttamente e poderosamente sulla nostra reazione fisica e psichica alla sofferenza.
“Intristirsi e chiudersi a riccio, per quanto sia una reazione istintiva, non fa che amplificare la nostra sofferenza aggiungendo problemi ad altri problemi “ spiega la clown Lulù – Idiana Nanni “ invece, cercando di prendere le cose con maggiore leggerezza tutto si rischiara, si reagisce meglio a livello umorale ed intellettivo e si riacquistano energie che temevamo perdute da temo: provare per credere!”
In effetti ormai da molti anni l’associazione di clownterapia Ricoclaun riscuote numerosissimi e importanti riconoscimenti dai malati, dai loro famigliari e dal personale che li assiste, poiché essi stessi vedono in prima persona gli “incredibili” effetti benefici della risata, della spensieratezza e della momentanea evasione dalle cause dirette della sofferenza.
“ Ora più che mai, in cui tutti noi possiamo considerarci un po’ malati a causa della nostra lunga reclusione casalinga e dei timori sul nostro avvenire, è importante fare e farci fare un po’ di sana clownterapia. Tutti possono farla, cercando di intrattenere i nostri cari e noi stessi con attività divertenti e stimolanti, creando video, scenette, raccontando barzellette in prima persona e realizzando lavori, ricette di cucina, giochi di prestigio e chi più ne ha più ne metta! “continua la Presidente Rosaria Spagnuolo, “scoprirete che le vostre giornate si alleggeriranno incredibilmente ed il futuro ci apparirà più vicino e meno incerto. Vogliamo in questo modo offrire anche noi un contributo alla nostra comunità per superare al meglio questo difficile momento.”
Provare per credere, via il broncio dunque e visitate il profilo facebook della Ricoclaun e/o Istagram dove troverete in questi giorni alcune idee per rendere più leggere queste giornate di quarantena. Potete condividere anche i vostri video divertenti. Abbiamo tutti bisogno di leggerezza e di sorridere insieme.
“Ciò che si conquista con un sorriso, rimane per sempre! “ Gandhi